martedì 14 ottobre 2008

L'armata perduta

L'armata perduta. ed mondadori. V.M. Manfredi

Il mio blog è nato come luogo dove commentare e parlare di libri. In questo ultimo periodo ho preferito comunque lasciare spazio alle mie vacanze perchè anche viaggiare può essere considerato come leggere il grande e meraviglioso libro del mondo.

Ma ora torno a parlare di libri!

Ho letto molto in questo periodo e ora ho iniziato "L'armata perduta" di Manfredi. Ammetto che sono partita piena di grandi aspettative, conoscendo la grande fama di questo autore. Chi mi legge sa che sono una che divora i libri, che ad ogni momento trova l'occasione per leggere alcune pagine, ma questo proprio non riesco a continuarlo!!

La storia di per se è bella, anzi lo ammiro per la meravigliosa idea che ha avuto, però non si sofferma sui particolari, le descrizioni sono poche e a loro volta poco dettagliate. Anche i personaggi sono solo figure che compiono azioni, privi di sfaccettature psicologiche e personalià.

A voi è mai capitato di dover abbandonare un libro?

12 commenti:

Gloutchov ha detto...

I vecchi romanzi di Manfredi erano spettacolari ma, nel tempo, ho notato anche io che si è... perso. Quest'ultimo non l'ho proprio preso.

Suysan ha detto...

Se mi è capitato di abbandonare dei libri? ma certo !!!!e anche tante volte, se posso poi alcuni li riprendo in un secondo tempo e li finisco ..magari erano solo capitati in un momento sbagliato

Baol ha detto...

Ciao!!!!

Little Actress ha detto...

Mi è capitato spesso di dover lasciare i libri a metà (pur essendo come te una divoratrice di libri) anche se lo faccio sempre a malincuore...mi sembra un po' un fallimento, però è vero che a volte è solo il momento che è sbagliato...

Daniel ha detto...

Manfredi è uno dei miei autori preferiti per quanto riguarda i romanzi storici, ma ora che ci penso, il mio giudizio è fondato unicamente su Lo Scudo di Talos che ormai ho letto 5 anni fa. Un annetto fa ho letto L'impero dei Draghi, o giù di lì e non mi è piaciuto molto. Non tanto per i motivi che riporti tu, ma per l'incoerenza di alcuni fatti (come l'apprendimento in pochi mesi del Kung Fu da parte di un adulto che non ne ha mai sentito parlare in vita e che di punto in bianco raggiunge livelli altissimi...). L'armata Perduta resta comunque sul imo "comodino futuro".

Di libri mollati a metà mi pare di ricordare solo trattati particolarmente lenti. Non credo romanzi...

AndreA ha detto...

No, non mi sono dimenticato del tuo compleanno, ti ho fatto gli auguri il giorno dopo i ritardo!! :-)))

Un bacio, a presto!! ;-)

Valeh ha detto...

@mamma di Ire: vai che sei autorizzata, sul mio post solo qualche precisazione... grazie che mi leggi...

@irene: grazie perchè condividi il mio blog con i tuoi famigliari! :)

Valeh ha detto...

ps del ps: non so più parlare italiano.. effetti del call center...

psssss: io ho lasciato a metà il gattopardo... e so che questa notizia farà venire l'orticaria agli amanti dei classici della letteratura italiana.. ma proprio non mi andava giù...

Jane (Pancrazia) Cole ha detto...

Io di Manfredi ho letto solo "L' Oracolo", un libro interessante ed a tratti molto intenso.
Ma non è il mio genere.

mafalda ha detto...

Ammetto anch'io ho abbandonato libri, li vedo lì che mi guardano male, ma alcuni non riesco proprio a mandarli giu, li ho trovati noiosi e non sono riuscita a seguire la storia, le cose sono due: o lo scrittore non è riuscito a realizzare in pieno il romanzo oppure sono io che non riesco a carpire la grande arte, ovvero nn ci arrvio!!!!!!!!!:)
Me sa che è la seconda!!!!!!!!!!!!!!Ahhhhhhhhh
Ciau

mafalda ha detto...

Dimenticavo di Manfredi non ho mai letto nulla!Chiedo umilmente perdono!!!!!!!!!!!!

Danx ha detto...

Ciao Irene, ma questo è l'ultimo di Manfredi?

A me è capitato di abbandonare un libro con "La storia" di Elsa Morante (che però vorrei continuare) e "Gli indifferenti" di Moravia.
Invece "On the road" di Kerouac me lo son pappato per ben 3 volte!