domenica 12 agosto 2007

Un libro è di moda?

In questo periodo ho girato per diversi blog soffermandomi soprattutto su quelli che naturalmente parlavano di libri. Con grande stupore ho trovato tanti commenti che portavano a scartare la lettura di alcuni libri perché “…sono di moda” e allora scatta il rifiuto categorico (riferimenti a: L’ombra del vento – Il cacciatore di aquiloni – Harry Potter - La cattedrale del mare… ).
Mi sono chiesta quindi: “Si può considerare un libro di moda?”. Personalmente penso che il passaparola dei lettori sia una cosa fantastica. Leggere un libro e consigliarlo ad un altro perché possa assaporare anche lui quello che racchiude il libro stesso, e via così…è stupendo. Ci sono stati libri che sono stati abbandonati per tanto tempo e con il passaparola dei lettori sono diventati dei best seller.
Poi penso che rimane fisso il fatto che bisogna sempre farsi un’idea propria delle cose, quindi leggere un po’ di tutto ti porta anche a criticare consapevolmente senza mettere dei paletti che sono pur sempre una privazione della tua conoscenza.

TU CHE NE PENSI?

3 commenti:

poldo ha detto...

Sembra che siano proprio di moda invece queste "strane" prese di posizione... ciao

Anonimo ha detto...

Mi dà l'idea che uno si senta meno "intellettuale" a leggere un libro che in un determinato periodo sta vendendo molto; allora ne scarta la lettura, perdendo così anche dei veri capolavori. Ben venga il passaparola dei lettori.
Ciao Mario

Daniele ha detto...

Io la penso come te. Di moda o no, ognuno si fa una opinione propria... e poi è dal passaparola che si scoprono i libri migliori...