domenica 18 novembre 2007

La grammatica di Dio. Storie di solitudine e allegria

Benni Stefano
Feltrinelli – I narratori


Ed ecco l’ultimo libro di Stefano Benni, già messo in lista tra i libri che devo leggere perché immagino che anche in questo riesca a mescolare la sua spiccata ironia con la realtà.
Personalmente sono sempre incantata dal modo di giocare con le parole che ha questo scrittore; usa il lessico trasformandolo in qualcosa di “strano”, ma terribilmente coinvolgente, con le sue associazioni poi che rende sempre unico tutto il suo scritto. Sicuramente in questo libro non troverò la “Luisona” del Bar Sport, o “la creazione” di Elianto, ma so già che non rimarrò delusa dal suo modo di narrare.
Alcuni suoi libri: Bar Sport, Achille piè veloce, Saltatempo, La Compagnia dei Celestini, Elianto, Margherita dolce vita, tutti della Feltrinelli.

DA LEGGERE - VOTO ?
Ora sono bloccata con la lettura de "Il Ciclo di Shannara - Terry Brooks" (643 pagine alla fine su 1313)

11 commenti:

Gloutchov ha detto...

[o.t.]L'altro fumetto, oltre a BC, era il mago di Wiz.

http://it.wikipedia.org/wiki/Johnny_Hart

I libri che ho sono storici. Li ho comprati che ero ragazzino, andavo ancora alle medie. :)
Sono praticamente introvabili... l'unico modo di rintracciarli è come hai fatto tu, nei mercatini.

Pensa che ho anche il Diario Scolastico di BC... eh...eh..

AndreA ha detto...

Ohhhh, Benni, il mio preferito!!

Spero di farmi venire la "voglia" di leggerlo...dei suoi ne ho letto diversi...

Un abbraccio...

Jager_Master ha detto...

(capitolo shannara: de leggere, davvero. Ma se riportato sulla trilogia intera. Solo il primo non ne vale molto la pena, soprattutto se hai letti il Signore degli Anelli.)

Fammi sapere se ti è piaciuta! e poi ne parliamo se vuoi....bye

LauBel ha detto...

benni incuriosisce molto anche me ma, devo dire il vero, il suo primo libro che acquistai (a cui segui l'acquisto di altri due) assopì la mia attenzione dopo una decina di pagine... si tratta di Saltatempo, del quale tra l'altro ho letto segnalazioni invece moooolto entusiaste; forse non era il momento, magari lo è ora...

Irene ha detto...

x gloutchov: grazie! Conservali bene perchè il mio l'ho pagato € 20,oo - Come ti ho detto non so contrattare quindi pago e me ne vado anche ringraziando. ;O) ciao
x Andrea: si dai, così confrontiamo le impressioni sul libro. ciao e buona notte
x Jager Master: si, ci diamo appuntamento a quando lo termino e ne parliamo. ciao :O)
x laubel: è verissimo che tante volte non è il momento. Per assaporare tranquillamente Benni prova Margherita dolce vita ciao ;O)

LauBel ha detto...

grazie del consiglio... appena finita l'attuale lettura (mi sto concentrando su amos oz) provvederò e... ti farò sapere!!!
alla prossima

Valeh ha detto...

anche io vorrei provare a leggere qualcosa di terry qcs.... solo che me lo paragonano sempre al LOTR che a me non è piaciuto... (lo so.. rischio la lapidazione... ma se non mi piace come scrive tolkien non è colpa mia... o forse sì... boh!) comunque ora sto leggendo "l'ultimo orco" di Silvana de mari ed è proprio accattivante!! anche qui siamo sulle 600 pagine

clarus ha detto...

oh il mio caro Benni ha prodotto qualche cosa di nuovo...che bello! Così Irene sai già cosa regalarmi per natale, tolto un pensiero! Cmq, rispondo a Laubel, per appassionarsi a Benni bisogna avere la fortuna di partire dal libro giusto,ad es. saltatempo non sono riuscita a continuarlo, come achille piè veloce, finito ma non mi è piaciuto per niente. Se vuoi avventurarti nel suo mondo, pian piano, per apprezzarlo sempre di più, parti con elianto o margherita dolce vita...fantastici! buona giornata a tutti...ciao

gio_stregacciabuona ha detto...

Non so come ho fatto ad arrivare qui sul tuo blog... gira e rigira... ed eccomi qui...!!

Nella mia libreria ho "L'ombra del vento"... ancora non l'ho iniziato a leggere... che ne dici?

Proprio carino il tuo blog... ci tornerò di sicuro...

Irene ha detto...

x valeh: bisogna scegliere il momento migliore per affrontare le 1300 pagine, ma ne vale la pena
x clarus: mitica sorellona, trovi anche il tempo di scrivermi nonostante il tuo impegno con la tesi. vai che sei grande.
x gio s: ben arrivata. ciao

clarus ha detto...

Prima di rimettermi al lavoro ne approffitto per proporvi un breve testo di Benni tratto da " l'ultima lacrima" initolato "il Re Moro"..."Il Re Moro entrò nella scuderia. Sul volto d'ebano brillavano gli occhi feroci che tanto terrore incutevano ai nemici durante le battaglie. Osservò i due cavalli, uno bianco e uno nero, purosangue di incredibile bellezza. Li valutò attentamente poi, con fare deciso, mosse verso il cavalo bianco. Fu questione di pochi attimi: il cavallo, con un doppio balzo, si avventò sul Re Moro e lo mangiò. Il Re Moro si era dimenticato di essere il re degli scacchi".